Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Pubblicata la revisione 2018 della norma UNI 10200 relativa all'obbligo della contabilizzazione di calore.

E' stata, infine, pubblicata e adottata l' 11 ottobre 2018, dopo lunga attesa, la revisione della norma UNI 10200, dal titolo "Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria "Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria".
La fase di istruttoria e pubblicazione del progetto di norma n.E0208F600 per il recepimento di osservazioni si era, infatti, chiusa il 13 giugno 2016.
L’obbligo della contabilizzazione del calore, introdotto al fine di incentivare la razionalizzazione dei consumi dal decreto legislativo 102 del 2014, prevedeva come scadenza per l'adeguamento la data inderogabile del 31 dicembre 2016, poi comunque procrastinata al 30 giugno del 2017.
Tale nuova revisione della norma, pur arrivando tardivamente, non dovrebbe comunque creare particolari problemi, in quanto le scadenze imposte dalla decreto 102 riguardano l'adeguamento degli impianti mediante l’installazione, per i soggetti obbligati, dei sistemi di contabilizzazione del calore siano essi di tipo diretto sia indiretto. Mentre riguardo la suddivisione delle spese ed il condseguente piano di riparto, la norma prevede la possibilità che per la prima stagione termica successiva all’installazione dei dispositivi di contabilizzazione, la suddivisione si determini in base ai soli millesimi di proprietà, posticipando la contestuale adozione della UNI10200:2018.
 Vai alla lista